Lunedì - Venerdì 0425 28030

Protesi

La sostituzione di uno o più elementi dentari mancanti si compie attraverso il confezionamento di protesi più o meno complesse.

Può sembrare strano ma l’impegno necessario per la sostituzione di un singolo elemento, specie se in zona frontale, estetica, è lo stesso che occorre per la realizzazione di una protesi totale in un paziente edentulo.
Dalla protesi fissa su dente naturale, o su impianti, alla placca totale in resina vanno considerati: funzionalità articolare, altezza delle parti ossee, delle parti molli, spessori verticali ed orizzontali, linea del sorriso, esposizione delle gengive, dimensioni dei denti, scelta dei materiali.

In protesi fissa, inoltre, bisogna considerare cosa c’è sotto la corona: se un dente naturale o un perno moncone ed il suo colore, un “abutment” su impianto o un elemento di ponte ma, ancora, il tipo di limatura su dente naturale e la connessione, relativamente ad un impianto, l’emergenza dalla gengiva e la chiusura al margine gengivale, oltre al tipo di cementazione che cambia a seconda che si tratti di metallo-ceramica o disilicato di litio o zirconia.

Per gli edentuli sono molteplici le soluzioni, dalle placche mobili totali a protesi agganciate a mini-impianti, a costi contenuti, o su impianti che consentano un eventuale riutilizzo come pilastri di protesi fissa o protesi complete fissate ad impianti e che vengono rimosse soltanto dal professionista.

I materiali protesici, confezionati da laboratori di fiducia, vengono scelti in collaborazione con tecnici qualificati ed esperti per individuare la soluzione più adatta per ogni singolo paziente in rapporto a forma, colore e funzione.

Ogni paziente è un caso a sé che va studiato e trattato individualmente